Il segreto della domanda, Umberto Galimberti


Ne "Il segreto della domanda" Galimberti gioca abilmente a radicalizzare quesiti, creando un dipinto tematico stimolante

il segreto della domanda umberto galimberti recensione
"Il segreto della domanda" Umberto Galimberti
Recensione
La bottega delle recensioni


Il libricino che recensisco oggi, "Il segreto della domanda",  è un saggio di Umberto Galimberti, professore di Filosofia della storia e Psicologia dinamica all'università di Venezia. Lo considero un testo da leggere soprattutto quando si ha voglia di far divertire la mente che sarà inevitabilmente stimolata dalla logica argomentativa dell'autore. Vi lascio alla scheda tecnica e alla recensione, sempre evocativa e per parole chiave. Buona lettura.


Scheda tecnica
il segreto della domanda umberto galimberti recensione

Titolo: Il segreto della domanda. Intorno alle cose umane e divine
Autore: Umberto Galimberti

Descrizione
Da una decina d'anni Umberto Galimberti tiene con regolarità una rubrica su "la Repubblica delle Donne", in cui risponde alle lettere che gli vengono inviate dai lettori e dalle lettrici. È una delle rubriche più lette e ha un seguito appassionato: non pochi conservano con cura i ritagli raccolti negli anni. Le risposte di Galimberti sono in effetti un esempio eminente del suo modo di intendere il lavoro del filosofo: sono risposte colte e profonde, ma sempre comprensibili e centrate. La parola di un filosofo che non ha paura di riflettere sul mondo contemporaneo, sugli eventi e sui disagi che tormentano gli uomini e le donne di oggi. "I miei commenti alle lettere qui riportate non vogliono essere un ricettario per i problemi della vita, perché questo comporterebbe che io capissi la mia e anche quella degli altri, mentre la bellezza della vita è proprio nella sua imperscrutabilità, è nel gioco indicato dai suoi enigmi che non si concedono a facili soluzioni." Umberto Galimberti  (Tratto integralmente dal sito ufficiale della casa editrice: qui il link)

Recensione

PRISMA
Questa raccolta di lettere e di risposte mi ricorda molto un solido dai mille angoli, o, più poeticamente, il frangersi della luce e il suo scomporsi in una varietà incantevole di colori. 
Sono molti gli argomenti che vengono affrontati e, sebbene il tenore sia rilevante, l'autore riesce a non svilire mai la pazienza del lettore. Anzi, questi è coinvolto e riesce a partecipare alla costruzione di riflessioni di spessore. Il filosofo contemporaneo parte dal confronto fra il laico ed il sacro per passare al settore politico ed economico e finire sulla tematica sociale della famiglia e del tradimento. 

CILIEGIA
Una tira l'altra...si dice. Così sono questi saggi. La loro lettura procede spedita. Ogni sezione tematica è un grappolo succulento di cultura tratteggiata quasi con un pennello macchiaiolo. Sembra vivere davvero il dibattito e lo scambio di idee epistolare, in un convivio virtuale ma al tempo stesso domestico. 

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE
Umberto Galimberti ha la capacità di cambiare gli occhiali con i quali si osserva il mondo. Stimola la curiosità e la riflessione, dispiegando il vero ruolo della domanda. Forse l'importante non è trovare la risposta giusta, ma impegnarsi nel trovarne una propria. 

"Non sempre una domanda chiede una risposta. Spesso chiede di essere dispiegata (enfaltet), affinché ceda quello che ha di più essenziale e dischiuda i riferimenti che si aprono quando ci si appropria di ciò che segretamente custodisce. La risposta, infatti, è solo l'ultimissimo passo del domandare. E una risposta che congeda il domandare annienta se stessa come risposta e non è quindi in grado di fondare alcun sapere, ma solo di consolidare il mero opinare" Martin Heidegger, Nietzsche, da "Il segreto della domanda", Umberto Galimberti




La bottega delle recensioni

Post più popolari