"Naked" di Kevin Brooks: recensione

"Naked" vi farà amare ed odiare il punk con una storia intensa dal suono crudele e penetrante: la recensione

Naked recensione
"Naked", Kevin Brooks
Piemme
Recensione
La bottega delle recensioni


Ho pensato di coniare un nuovo hashtag per i libri come quello di cui vi parlerò oggi: #readinaday. "Naked" è uno di quei romanzi che si leggono d'un fiato perché non puoi farne a meno, creano dipendenza si. Chi mi segue sulla pagina Facebook lo saprà perché la lettura è terminata alle due di notte e devo ammettere di aver pianto, una reazione che pochi libri hanno suscitato in me. 
Vi consiglio vivamente questa bella storia a cui do un bel 10 pieno per tutto. Ma lo scoprirete nella recensione che seguirà, corredata di scheda tecnica dettagliata. Buona lettura e buona domenica!



Scheda tecnica
Naked mavin brooks recensione


Titolo: Naked
Autore: Kevin Brooks
Casa editrice: Piemme
Pagine: 384
Prezzo: 18,50

Trama
Il racconto di Lili comincia con l’estate del 1976, quella che cambiò per sempre la sua vita: l’estate in cui nacque il punk e la sua band, i Naked, l’estate del sesso, della droga, degli eccessi, ma anche dell’amore. Dall’incontro con Curtis Ray, il dio della musica, leader della band, all’ingresso nel gruppo del misterioso ragazzo irlandese che le ruberà il cuore. La vita di Lili e dei Naked corre in parallelo con un pezzo di storia della musica e della Londra di quegli anni, scossa dalla nascita di un nuovo e violento movimento culturale e dilaniata dal terrorismo. (Tratta dal sito ufficiale della casa editrice: qui)

Recensione

Voto: 10/10

Consigliato a chi vuole emozionarsi davvero con il ritmo del punk, con il ritmo del cuore

"Il mio cuore è nato nella lunga estate rovente del 1976. Fu allora che la mia vita iniziò, il mio amore fu sigillato, la mia anima si perse e si infranse. Fu l'estate di molte cose - calore e violenza, amore e odio, sogni e incubi, paradiso e inferno- e riguardando a quel periodo adesso, è difficile distinguere il bene dal male" ( "Nake", Kevin Brooks, p.5)
Kevin Brooks: grazie davvero. Per avermi fatto piangere, per avermi emozionato. La voce narrante di Lili ci porta nell'estate dei suoi diciassette anni, negli anni della nascita del punk e in quelli del terrorismo che assediò la Gran Bretagna con la minaccia dell'IRA.  Kevin snocciola la storia a gradi con i suoi protagonisti dipinti lentamente lasciando quel po' di mistero che li rende tutti carismatici. 

Lili è una ragazza che se la cava con la musica classica. Il pianoforte le regala melodie ben articolate. Fra una lezione e l'altra cerca di ritagliarsi del tempo per esercitarsi nella sala di musica, fino a quando, un giorno, incontra Curtis Ray, ragazzo irraggiungibile della scuola. 

Curtis capisce subito che Lili avrebbe potuto egregiamente applicare il suo talento nella sua nascente band musicale i Naked. E così fu. Curtis e Lili incominciarono a condividere insieme alla passione per la musica anche un approccio empatico singolare. Entrambi erano figli di genitori problematici e sicuramente questo contribuì a legarli.  

Inizia così una storia d'amore sbilanciata ed esposta agli eccessi di una vita punk che da poco stava affondando le sue radici in una società che faticava ancora ad accettare un colore di capelli diverso dal normale. "Diversità" questo cercava Curtis. E non importava se ciò significava ritrovarsi negli eccessi. Curtis cercava il brivido della violenza rock, della smoderatezza.
naked recensione
Scheda rating "Naked": voto complessivo 10/10

Quella che ci racconta Kevin Brooks nella prima parte del romanzo è una storia d'amore allucinata dall'uso di sostanze stupefacenti ricercate per staccarsi da una realtà troppo ordinaria. Lili fatica a mantenere e tollerare lo stile di vita di Curtis, soprattutto quando si accorge che ciò che li lega è il bisogno d'amore e non l'amore stesso. 

"La storia di William Bonney mi accompagna da oltre trentacinque anni ormai, nascosta in un angolo del mio cuore e, anche se adesso non devo più nasconderla, non posso cominciare a raccontarla prima di aver detto qualcosa su Curtis Ray. Perché senza Curtis non avrei mai incontrato William. Anzi, senza Curtis non ci sarebbe stata alcuna storia da raccontare" ( "Naked", Kevin Brooks, p. 5)

 Ben presto, Curtis, il leader del gruppo, dovrà fronteggiare l'arrivo di un misterioso ragazzo irlandese: William. I suoi occhi limpidi nascondono un profondo dolore ed una lotta che affascina ed ammalia Lili, la quale giorno dopo giorno si sente sempre più vicina al nuovo arrivato. 

"Naked" racconta una storia d'amore che insegna la grandiosità di un sentimento che non ha davvero età e che non conosce limite alcuno. Leggere "Naked" toccherà delle corde della vostra anima così profonde da farvi piangere, si. "Naked" è il ritmo dell'amore, di un punk violento e sconvolgente.

Ringrazio l'Ufficio Stampa della Casa editrice per aver dato al blog la possibilità di leggere questa bellissima novità.
Alla prossima recensione!


La bottega delle recensioni

Post più popolari