E alla fine arrivi tu: recensione

E alla fine arrivi tu è il romance di Sara Bezzecchi, la storia della rinascita, dell'amore...quello vero. Ecco la recensione 

E alla fine arrivi tu
E alla fine arrivi tu
di Sara Bezzecchi
Genesis Publishing 

"E alla fine arrivi tu". Con questo titolo ricomincia la tanto attesa carrellata di recensioni dei libri in lettura. Si tratta di un'autrice emergente, Sara Bezzecchi, giovane e motivata. Per questo vediamo il suo lavoro e l'esito della sua lettura. 


Scheda tecnica

COLLANA: Romance
GENERE: Romantico
PREZZO: € 2,99
PREZZO Cartaceo: € 9,60
PAGINE: 120
ANNO: 2015, 30 Ottobre

Trama 
( tratta dal sito ufficiale di Genesis Publishing: qui il link)

Giulia è una broker italiana di Wall Street e moglie di uno dei più influenti uomini dell'alta finanza di New York. Decide di lasciare la Grande Mela per tornare in Italia dopo un grave lutto e il conseguente divorzio dal marito. Torna a Rignano Flaminio, paese della sua adolescenza in provincia di Roma, dove viene accolta dalle sue due amiche del liceo, Elisa e Damiana, che le forniscono l'affetto e la sicurezza di cui ha bisogno. Si ricrea, così, il suo piccolo angolo per lavorare come trader da casa e ripartire da zero. 
La vita di Giulia, però, viene dolcemente sconvolta da un Romeo in chiave moderna che comincia a lasciarle bigliettini romantici, senza firmarsi. Nonostante questo la sua esistenza sarà continuamente stravolta da incontri improvvisi, pettegolezzi, amori, inganni e... solo alla fine scoprirà che il principe azzurro esiste davvero.

Recensione

La storia di Giulia parte lentamente come un risveglio ancora sonnacchioso. Uno stile calmo, quello di Sara Bezzecchi. Può piacere o meno ma ho apprezzato il contrasto fra una penna pacata ed il subbuglio di emozioni della protagonista. 

Assecondando i miei gusti, posso dire che valuto le prime pagine di un romanzo dallo stile poiché la storia è appena tratteggiata. E le prime pagine de "E alla fine arrivi tu" sono pulite. Cosa rara per un'autrice emergente. Nessun virtuosismo stilistico eccessivo, struttura dei capitoli coerente ma che rispetta nello stesso tempo il climax della storia.  

La vita di Giulia è ad un bivio doloroso e l'epifania del risveglio da una vita apparentemente perfetta è stata sconvolgentemente realista. Non mi piacciono i personaggi compiuti, falsi, quelli con i denti bianchi, la casa americana su due livelli, il giardino e il cane. Mi piacciono le storie vere, quelle dove si piange, quelle di vita vera, fatte di scelte, di rimpianti e soprattutto fatte di sbagli...le storie come quelle di Giulia. 

Giulia può essere l'amica di tutte. Le perdite d'amore lasciano cicatrici profonde e dall'abisso della fine lei rinasce.  Forse è proprio il ritorno alle origini il filo conduttore di tutta la storia, tanto che arrivo a pensare che la stessa partenza di Giulia verso la Grande Mela non sia stato altro che una fuga. 

A volte bisogna tornare indietro per riscoprirsi. E ciò che è poeticamente emozionante è che Giulia torna indietro per andare avanti. "E alla fine arrivi tu" è un romanzo dolce e passionale, un romanzo di crescita sentimentale che ci porta per mano verso l'essenza dell'amore. 





La bottega delle recensioni

Post più popolari