Novità Longanesi Ottobre 2015 #seconda parte

Continua la rassegna delle novità editoriali per questo Ottobre 2015. Ecco la seconda trance delle novità per la casa editrice Longanesi


WILBUR SMITH

 IL LEONE D’ORO
Il più grande scrittore d’avventura
 123 milioni di copie vendute nel mondo
 In libreria dal 19 ottobre


Ambientato nel XVII secolo tra i mari e le coste dell’Africa orientale, un romanzo che unisce sapientemente il quadro storico e il richiamo esotico. Il leone d’oro è la nuova avventura del ciclo dei Courteney, il seguito di Uccelli da preda. ( Nota del comunicato stampa)


LARS KEPLER

 IL PORTO DELLE ANIME
5 milioni di copie vendute nel mondo, 700mila solo in Italia

La coppia maestra nell’indagare i lati oscuri della psiche
dopo l’ipnosi si confronta con le esperienze pre-morte
 400 pagine, 16.40€
 In libreria dal 23 ottobre

Dopo il successo di Nella mente dell’ipnotista, il bestseller più venduto del 2014 in Svezia, il caso editoriale Lars Kepler prova a spingere più in là i confini del thriller. La coppia di autori crea una nuova e indimenticabile protagonista, una madre-soldato di stanza in Kosovo, al fine di esplorare la morte. Il porto delle anime è un thriller soprannaturale, in cui, con ritmo cinematografico, i personaggi indagano un’ambientazione totalmente nuova, alla disperata ricerca di un appiglio che possa riportarli in vita.
Jasmin è una donna, una madre, un soldato dell’esercito svedese di stanza in Kosovo. Vive per l’amore del figlio Dante, che ha avuto da un suo commilitone, un uomo poco affidabile che cerca di affogare nell’alcol e nella droga gli orrori della guerra. Jasmin in Kosovo è stata ferita gravemente, e durante il ricovero in ospedale, mentre lottava tra la vita e la morte, la sua anima si è trovata per qualche giorno in un’affollata e misteriosa città portuale dove tutti i cartelli sono scritti in cinese e dove ha visto imbarcarsi, per non tornare mai più, uno dei suoi uomini. Ma Jasmin è forte e sa come tornare dalla città misteriosa, sa che si deve stare molto attenti a non farsi rubare la targhetta d’argento che ti mettono al collo quando arrivi nella città misteriosa, perché è il lasciapassare per il ritorno. Due anni dopo la prima esperienza nella città dei morti, Jasmin ci ritorna di nuovo con il figlio: hanno avuto un incidente d’auto e solo lei riesce ad allontanarsi per tornare di nuovo nel mondo dei vivi, lontano dal porto delle anime. Dante è molto più grave, dev’essere operato, e Jasmin non può abbandonarlo nella città misteriosa: deve tornare, lottare per quello che ha di più caro, in un terribile gioco di morte che rischia di vederla sconfitta. Un thriller serrato, un romanzo dal ritmo cinematografico che non lascia respiro con una nuova protagonista che piacerà ai fan dell’Ipnotista e ne conquisterà di nuovi.( Nota del comunicato stampa)

Lars Kepler è lo pseudonimo dei coniugi Alexander Ahndoril e Alexandra Coelho Ahndoril. Vivono a Stoccolma con le loro tre figlie, a pochi metri dalla centrale di polizia. Sono appassionatissimi di cinema e da quando si conoscono guardano almeno un film al giorno. Entrambi sono scrittori, ma nel 2009 hanno deciso di sospendere momentaneamente le loro carriere separate per provare a scrivere un romanzo insieme. Ne è nato il caso editoriale europeo del 2010, L’ipnotista, che ha venduto 250.000 copie in Italia balzando in cima alle classifiche di tutti i paesi europei in cui è stato pubblicato. Presso Longanesi sono apparsi anche L’esecutore (2010), La testimone del fuoco (2012), L’uomo della sabbia (2013), Nella mente dell’ipnostista (2015).( Nota del comunicato stampa)


CLIVE CUSSLER

Graham Brown

NAUFRAGIO
Il mondo della criminalità informatica
nel nuovo romanzo del Maestro dell’Avventura
400 pagine, 18.60€
In libreria dal 30 ottobre 2015

Clive Cussler (classe 1931) è uno dei rari scrittori che intrecciano mirabilmente vita e fiction. La sua carriera accademica fu interrotta prematuramente dalla decisione di arruolarsi nell’aviazione durante la Guerra di Corea. Qui lavorò come meccanico aeronautico e ingegnere di volo nel Military Air Transport Service, cominciando a collezionare le avventure che poi sarebbero state la forza ispiratrice dei suoi libri. Conclusasi questa esperienza militare, Clive Cussler divenne copywriter e direttore creativo di diverse agenzie e sceneggiatore. La sua naturale inclinazione all’avventura, però, si risvegliò: nel 1978 fondò la NUMA, the National Underwater and Marine Agency, un’associazione no-profit finanziata in gran parte dai ricavati della vendita dei suoi libri, specializzata nel recupero e nella conservazione di relitti marini connotati da grande interesse storico.  È ispirandosi alle sue imprese e alla sua esperienza di cacciatore di emozioni, che è diventato un maestro dell’avventura, i cui numerosi romanzi sono tutti bestseller mondiali. Nel 1997, la State University di New York gli ha conferito una laurea in Lettere per riconoscere il valore letterario dei suoi romanzi. Vive attualmente tra l’Arizona e il Colorado, dove ha costruito il suo museo-garage, in cui sono esposte più di un centinaio di automobili d’epoca. Longanesi ha in catalogo la serie di grande successo dedicata a Dirk Pitt, gli Oregon Files, la serie di Isaac Bell e la serie dei coniugi Fargo.

Nel nuovo romanzo, Naufragio, il capo delle missioni speciali della Numa, Kurt Austin, è ancora una volta pronto a intervenire per aiutare chi rischia la vita in mare, anche a costo di rischiare la propria pelle. Durante i soccorsi a una barca in avaria qualcosa va storto e Kurt viene ferito gravemente. Quando si riprende, i suoi ricordi sono confusi e frammentari. Ha visto davvero annegare un suo vecchio amico insieme ai figli, o lo yacht era vuoto quando ci è salito a bordo? Kurt non riesce a ricordare, ma è più che determinato a saperne di più. Insieme all’inseparabile braccio destro Joe Zavala, comincia un’indagine serrata che lo porterà nel mondo oscuro e pericoloso della criminalità informatica, tra scienziati in fuga e incidenti molto sospetti, fino ad arrivare a scoprire una sinistra organizzazione dedita al traffico di esseri umani. Ma questa è solo la punta dell’iceberg delle scoperte terribili che lo attendono, in una incredibile avventura da Monaco alla Corea del Nord, alle coste frastagliate del Madagascar. (Nota del comunicato stampa)


ELIZABETH GEORGE

 LE CONSEGUENZE DELL’ODIO
Torna in libreria la scrittrice in grado di sondare le menti degli assassini
 550 pagine, 18,60€
 In libreria dal 30 ottobre

Torna il protagonista più amato dai lettori di Elizabeth George, uno dei personaggi più interessanti del mistery contemporaneo: l’ispettore Lynley di Scotland Yard. Affiancato dalla sua preziosa collaboratrice, Barbara Havers, e superate le ultime drammatiche vicende che gli hanno sconvolto la vita, in Le conseguenze dell’odio, Lynley dovrà affrontare un caso che lo porterà da Cambridge a Londra a Shafteshury in una complicata e pericolosa caccia all’assassino. Perché la vittima – una scrittrice nota per le sue posizioni a favore del femminismo – era sotto l’attenzione di tutti. Anche di qualcuno di pericoloso. ( Nota del comunicato stampa)

Elizabeth George è nata a Warren (Ohio) e vive nello stato di Washington. Nei suoi libri – tutti bestseller internazionali – ha dato prova di un indiscutibile talento, conferendo alla detective story classica una dimensione diversa e più complessa, che sonda l’inesauribile varietà dei sentimenti umani. È stata insignita dei prestigiosi Anthony Award, Agatha Award, Grand Prix de Littérature Policière e MIMI, riconoscimento tedesco dedicato ai gialli. Per Longanesi ha pubblicato:  Il prezzo dell’inganno (1998), Il morso del serpente (2000), E liberaci dal padre (2001), Cercando nel buio (2002), La miglior vendetta (2003), Un omicidio inutile (2003), Agguato sull’isola (2004), Scuola omicidi (2005), Nessun testimone (2006), Prima di ucciderla (2007), Corsa verso il baratro (2008), La donna che vestiva di rosso (2009), Dicembre è un mese crudele (2010), Questo corpo mortale (2011), Un castello di inganni (2012). ( Nota del comunicato stampa)


MIRELLA SERRI

GLI INVISIBILI
I PRIGIONIERI SEGRETI DI HITLER IN ITALIA
Dopo il successo di Un amore partigiano, Mirella Serri racconta un nuovo episodio oscuro della Seconda Guerra Mondiale:
la storia segreta dei prigionieri illustri di Hitler in Italia
 220 pagine, 16,40€
 In libreria dal 30 ottobre

Dopo il successo di Un’amore partigiano, Mirella Serri torna in libreria con un nuovo episodio oscuro della Seconda Guerra Mondiale: le storie inedite dei “prigionieri d’onore”, oppositori e politici che Hitler aveva risparmiato per usarli come merce di scambio in ipotetiche trattative con gli Alleati. E’ la vicenda dei protagonisti di un’epoca: spie inglesi, ex capi di governo e aristocratici che convivono con doppiogiochisti, nazisti e fascisti in disgrazia. In questo contesto sfumano i confini tra bene e male e si instaurano alleanze impensabili. Gli Invisibili è pure il racconto della nuova Europa e dei colpi di spugna con cui angloamericani e governi dell’Italia antifascista hanno assolto e aiutato figure ambigue.
Nell’aprile del 1945 alcuni pullman stracarichi si fermano all’entrata del paesino di Villabassa, in Sudtirolo. Ne scende un gruppo di 139 detenuti, tra cui donne e bambini. Tra loro alcuni dei più noti volti della storia d’Europa: l’ex cancelliere austriaco Kurt von Schuschnigg, con la moglie e la figlia; il generale greco Alexandros Papagos; l’ex presidente della Banca centrale tedesca, Hjalmar Schacht; l’ex primo ministro francese Léon Blum; il famoso industriale Fritz Thyssen; il nipote del ministro degli esteri dell’Urss, Molotov; il generale Sante Garibaldi; Fey von Hassel e molti altri familiari degli attentatori tedeschi del Führer: sono i cosiddetti “prigionieri d’onore”, confinati per anni in maniera segretissima in vari lager del Reich, che comprendevano anche il figlio di Stalin morto prima della deportazione a Villabassa. Himmler, il potente ministro dell’Interno e capo delle SS, e Kaltenbrunner, responsabile dei Servizi Segreti tedeschi, vorrebbero farsene scudo in previsione della sconfitta. Questo libro ripercorre la loro avventurosa storia, le ragioni che li hanno condotti nei lager e le loro terribili peripezie per approdare in Sudtirolo. Ma ricostruisce anche le vicende fino a oggi mai raccontate dell’intreccio che porta detenuti ebrei e antifascisti a trovarsi a fianco di altri prigionieri che nel recente passato hanno fatto parte della schiera dei “carnefici” agli ordini di Hitler o di Mussolini: come il capo della polizia di Salò Tamburini, o come Filippo d’Assia, la cui moglie, la principessa Mafalda di Savoia, sarà la vittima sacrificale di oscure trame. ( Nota del comunicato stampa)


Mirella Serri insegna Giornalismo e letteratura all’Università La Sapienza di Roma. Collabora con La Stampa e Sette-Corriere della Sera. Tra i suoi libri: I redenti. Gli intellettuali che vissero due volte. 1938-1948 (2005), I profeti disarmati. 1945-1948. La guerra tra le due sinistre (2008). Longanesi ha pubblicato: Sorvegliati speciali (2012) e Un amore partigiano (2014). ( Nota del comunicato stampa)







La bottega delle recensioni

Post più popolari