Laurell K. Hamilton : saga di Anita Blake

Venerdì si avvicina...ed anche il mio esame :-( Quest'anno Halloween sarà davvero tetro e credo di correre il rischio di tramutarmi in uno zombie sui libri.
- Chiara non hai scritto questo post per deprimere i lettori!- Avete ragione, ma mi lascio prendere la mano...e poi...con voi è facile sentirsi a casa ^_^

Oggi vi parlo di una saga , presumo, nota a molti: Anita Blake della scrittrice Laurell K. Hamilton.

Con la fedelissima Browing HP, arma preferita da Anita, la sterminatrice di Vampiri si presenta come la classica eroina. Sebbene inizialmente possa sembrare leggermente svampita, ha un bel caratterino.
La sua carnagione chiara, le numerose cicatrici, i capelli ricci di un profondo nero corvino, tradiscono una lingua pungente e molto spesso avventata.
La Hamilton catapulta Anita in un mondo parallelo, fatto di vampiri, licantropi e mostriciattoli non proprio simpatici.
Non è soltato una caccatrice di Vampiri, è anche una Risvegliante.
La fede in Anita è un aspetto da non sottovalutare: è una cristiana e ció la porterà a dover scegliere in base alle sue opzioni morali.
Mi ha colpito la genesi di questo personaggio nella mente della scrittrice.
La Hamilton era fondamentalmente stanca del modello di eroina presentato fino ad allora dal mondo letterario. C'era sempre una discrepanza sessista eroe/eroina. Allora ha cercato di creare un personaggio femminile duro , ispirato alla freddezza di un eroe maschile.
L'esperimento , secondo alcuni lettori, non è riuscito bene, soprattutto nel romanzo di esordio della saga , Nodo di sangue, nel quale Anita non sembra l'eroina maschile voluta dall'autrice.

Devo dire, tuttavia, che appare come un personaggio femminile accattivante. Almeno ai miei occhi ha questo fascino. Credo , peró, che questo giudizio sia soprattutto il frutto del mio acerbo avvicinamento al genere. Queste figure femminili, così forti , sono per me una novità e non posso evitare di esserne ammaliata.

Se , dunque, dovessi consigliarvi una saga in stile, sceglierei Anita Blake.
E mi raccomando, attenti a non travestirvi da vampiri il 31...potreste rischiare un incontro con la Sterminatrice.

Un abbraccio da brivido

ChiaraG

La bottega delle recensioni

Post più popolari